La Regione lazio ha approvato la nuova legge per il diritto allo studio.

La nuova norma razionalizza la spesa pubblica allargando gli spazi di partecipazione, potenziando i servizi offerti e innovando ed ampliando sia i destinatari sia le prestazioni erogate, rendendo “sistema” quell’insieme di misure messe in campo in questi anni. Tante novità per garantire più opportunità, più servizi, più progetti, più protezione e tutele agli studenti.

 La legge prevede degli interventi indirizzati ad arginare la dispersione universitaria (con contributi per fasce di reddito mediobasse); interventi per le particolari esigenze dei cosiddetti “ibridi studentesco-lavorativi”, attraverso l’istituzione di un fondo di sostegno post-laurea. Si interviene inoltre a sostegno agli studenti detenuti attraverso la collaborazione con tutti gli istituti competenti.

Di rilievo, tra le molte novità contenute nel provvedimento: 

  • l'introduzione del concetto di promozione della conoscenza  - da intendere come strumento di inclusione sociale, diritto di cittadinanza, partecipazione democratica, empowerment della persona;
  • il potenziamento del raccordo tra università, formazione e inserimento lavorativo; l'ampliamento dei servizi e delle agevolazioni offerte agli studenti, che verranno estese anche alla popolazione "post-lauream", conl'intento di arginare la dispersione universitaria;
  • la tutela delle esigenze dei cosiddetti "ibridi studentesco-lavorativi"(dottorandi senza borsa, tirocinio formativo attivo, specializzandi);
  • l'agevolazione degli spostamenti dei pendolari tra i Comuni sede degli atenei e quelli limitrofi;
  • il supporto all'inserimento lavorativo, con l`informazione e l`orientamentosui percorsi di formazione;
  • l'aiuto alle attività di socialità e mutuo sostegno promosse e autogestite dagli studenti; la garanzia di servizi sanitari per gli studenti fuori sede, per poter usufruire di servizi di medicina preventiva, assistenza psicologica e consultori;
  • l'istituzione della Consulta regionale per il diritto allo studio e alla conoscenza.