Presso la Direzione Generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore, si è svoltol’incontro richiesto unitariamente da FLC CGIL, CISL FUSR, UIL Scuola RUA, FGU – UNAMS, SNALS Confsal, per fare un bilancio delle assunzioni effettuate per il 2018/2019 e discutere delle problematiche connesse all’ordinato avvio del nuovo anno accademico 2019/2020.

 

Stabilizzazione del personale docente

Riguardo alle assunzioni relative all’a.a. 2018/2019 del personale docente inserito nelle graduatorie nazionali ex legge 128 e ex legge 205, l’Amministrazione ha comunicato quanto segue

  • Contratti a tempo indeterminato: 551, di cui 497 di I fascia e 54 di II fascia
  • Contratti a tempo determinato: 908, di cui 849 di I fascia e 59 di II fascia

La FLC CGIL ha chiesto che i dati relativi anche alle assunzioni a tempo determinato vengano pubblicato sul sito del CINECA come di consueto avvenuto negli scorsi anni.
La FLC CGIL ha ribadito come il numero di cessazioni (vedi più avanti) consentano anche per il prossimo anno accademico un numero di assunzioni pari a quelle del 2018/19 sollecitando l’Amministrazione a richiedere la una autorizzazione al Ministero dell’Economia coerente con questi dati.
La FLC CGIL ha ribadito come l’ennesima nota ministeriale sulla dotazione organica, nota ministeriale 8010 del 3 maggio 2019, che ripropone il meccanismo delle conversioni, peraltro in assenza di parametri realmente verificabili, rappresenti un vulnus rispetto ai processi di stabilizzazione in corso. Per questo ha chiesto precise garanzie affinché nessuna stabilizzazione vada perduta a causa del meccanismo delle conversioni.
Inoltre ha chiesto che anche i bandi delle singole istituzioni accademiche relativi a moduli di insegnamento solitamente conferiti con contratti atipici, siano obbligatoriamente pubblicati su un sito istituzionale nazionale, ad esempio la Piattaforma Integrata Concorsi Atenei.

Stabilizzazione del personale Tecnico e Amministrativo

Il MIUR ha richiesto al Ministero dell’Economia l’assunzione di 190 unità di personale Tecnico Amministrativo con decorrenza 1° novembre 2018.
La FLC CGIL valuta positivamente la richiesta dell’Amministrazione, anche se essa non copre tutti i posti occupati da precari ed effettivamente liberi e vacanti.

Processi di statizzazioni degli Istituti Superiori di studi musicali e delle Accademie storiche

L’Amministrazione ha preannunciato che la piattaforma prevista dal decreto interministeriale 121 del 22 febbraio 2019 che disciplina i processi di statizzazione, sarà attivata intorno al 20 maggio.
In attesa del caricamento dei dati richiesti per l’erogazione della III tranche delle risorse per la statizzazione relative al 2018, il decreto relativo alla ripartizione delle risorse per il funzionamento ordinario degli ISSM, è stato registrato dalla Corte dei Conti e quindi è imminente la sua pubblicazione. Le risorse pari a 3,6 milioni di euro saranno così assegnate

  • 1,6 milioni di euro in base a parametri identici per tutte le istituzioni
  • 2 milioni per le istituzioni in difficoltà (Terni, Taranto, Catania, Ribera).

La FLC CGIL ha sollecitato il MIUR a mettere in campo tutte le azioni necessarie per accelerare l’adozione dei provvedimenti e delle procedure indispensabili per la realizzazione nei tempi previsti delle statizzazioni. Soprattutto nelle situazioni di difficoltà di bilancio occorre stanare i comportamenti irresponsabili di alcuni enti locali che, a fronte dei ritardi ministeriali, hanno bloccato parzialmente o addirittura totalmente l’erogazione delle risorse di propria competenza. Per la FLC CGIL tutte le istituzioni, nessuna esclusa, devono arrivare al traguardo della statizzazione.

Pensionamenti

L’Amministrazione ha comunicato i seguenti dati, suscettibili di ulteriori scostamenti.
Personale docente: 279 pensionamenti di cui 261 docenti di I fascia e 18 docenti di II fascia
Personale TA: 50 pensionamenti, di cui 4 Direttori Amministrativi, 1 Direttore dell’Ufficio di Ragioneria, 9 Assistenti, 36 coadiutori.

A parere della FLC CGIL in base ai risparmi per cessazioni + il 10% delle risorse per le supplenze 2016/2017, è possibile effettuare un numero di immissioni in ruolo del personale docente per l’a.a. 2019/2020 pari a quella del 2018/2019.

Riassegnazione economie Fondo di Istituto 2017/2018

L’Amministrazione ha confermato di aver completato tutto l’iter previsto per l’accreditamento delle economie relative all’anno accademico 2017/2018. Tuttavia non è stata in grado di fornire indicazioni precise sui tempi di accreditamento.
La FLC CGIL ha stigmatizzato la situazione e ha chiesto che la Direzione Generale metta in campo tutte le azioni possibili per risolvere il problema.

Funzionamento ordinario

È imminente la pubblicazione del decreto sulla ripartizione delle risorse per il funzionamento ordinario delle istituzioni afam statali. Le risorse, pari a € 14.830.000,00, sono lievemente incrementate per una norma della legge di bilancio 2019 a favore degli studenti disabili.
La FLC CGIL ha evidenziato l’esiguità dello stanziamento, denunciando come il funzionamento ordinario sia di fatto garantito in misura crescente dalla contribuzione studentesca.

Fondo di istituto 2018/2019 e mobilità del personale 2019/2020

Le parti hanno concordato di incontrarsi il 17 maggio per affrontare queste problematiche.
La FLC CGIL ha chiesto che vengano confermate le norme contrattuali attualmente in vigore.
La FLC CGIL continuerà il suo impegno in difesa del sistema pubblico dell’alta formazione artistica e musicale che in linea con il dettato costituzionale, deve consentire a tutti l’accesso ai saperi artistici indipendentemente dalle condizioni economiche e culturali di partenza