Il MIUR ha incontrato le Organizzazioni sindacali in merito ad alcune questioni urgenti riguardanti il personale ATA, che stanno riemergendo in occasione dell’avvio dell’anno scolastico.

 

Il confronto era stato sollecitato dalla FLC CGIL, assieme agli altri sindacati, al fine di trovare delle soluzioni concrete e consentire il regolare funzionamento delle scuole all’inizio dell’anno scolastico.

Le emergenze che abbiamo rappresentato all’Amministrazione sono:

  • l’assenza di DSGA nelle scuole,
  • la copertura completa dei posti vacanti fino al 31 agosto,
  • le autorizzazioni dell’organico di fatto,
  • il concorso ordinario e riservato per il profilo dei DSGA.

Il Ministero, che è intervenuto con il Capo Dipartimento Dott.ssa Carmela Palumbo, si è mostrato disponibile a risolvere al più presto possibile le problematiche esposte.

Per quanto riguarda la mancanza di DGSA nelle scuole - sono circa 3.000 - in diverse Regioni si sta profilando il rischio di un’interruzione di pubblico servizio.
Molte scuole hanno, infatti, già esperito le procedure previste dal CCNI e anche gli interpelli fuori regione sono andati evasi.
È, quindi, diventato di estrema urgenza intervenire a livello ministeriale per dare delle indicazioni di riferimento chiare ed omogenee da assumere su tutto il territorio nazionale.

Per questa ragione la FLC CGIL ha chiesto al MIUR di aprire un tavolo di confronto, come previsto dal contratto, al fine di adottare criteri nazionali e trasparenti al fine di assicurare le funzioni di DSGA alle scuole, valorizzando in primis gli istituti contrattuali previsti dal contratto e dalle normative.
Il Ministero si è impegnato ad elaborare una proposta d’intesa concreta da sottoporre al vaglio dei sindacati nei prossimi giorni.

Sulle altre questioni - organico di fatto e copertura dei posti vacanti restituiti alle scuole fino al 31 agosto - il MIUR metterà a disposizione dei sindacati i dati delle autorizzazioni e si è mostrato sensibile alla nostra richiesta di autorizzare alle scuole la scadenza del 31 agosto sui posti vacanti, facendo un approfondimento in merito.

Abbiamo, inoltre chiesto le compensazioni a livello nazionale sui posti già autorizzati per i ruoli in caso di esaurimento in alcuni profili dalle graduatorie dei 24 mesi.

Durante l’incontro abbiamo appreso che le date presunte delle prove scritte del concorso per i DSGA saranno intorno al mese di novembre.
Abbiamo ancora una volta ribadito la necessità di portare a termine il percorso già intrapreso con l’intesa del 24 aprile scorso sull’espletamento del concorso riservato per i facenti funzione, pertanto la questione deve essere riaffrontata non appena si sarà reinsediato il nuovo Governo.