Ci hanno bloccato il video che avevamo pubblicato "per una denuncia di terzi per violazione del diritto d'autore".

Non riusciamo a capire come si possa parlare di violazione del diritto d'autore quando il video è visibile a tutti su YOUTUBE ed è un servizio delle LEIENE.

Chi ha interesse a conoscere questa interessante teoria si colleghi al seguente link (non crediamo così di violare il diritto d'autore ma solo di consigliare la visione di ciò che è già pubblico ed accessibile facilmente a tutti, questo a tutto vantaggio del canale YOUTUBE e del programma LEIENE):

https://www.youtube.com/watch?v=IckaxLRGzUg&t=525s

 

 

Dobbiamo prendere atto che il ministro non sa proprio cosa fare se dedicherà il suo tempo ad una circolare rivolta ai docenti per sensibilizzalii ed invitarli a diminuire i compiti per le vacanze.

La Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, approvata dall'ONU il 10 dicembre 1948, compie settant’anni. Il documento rappresenta un riferimento essenziale per l'educazione interculturale: è costituita da un preambolo e da trenta articoli che fissano valori cardine come l'uguaglianza, la libertà e la dignità di tutti gli uomini, il diritto al lavoro, all'istruzione e l'irrilevanza di distinzioni di razza, colore, religione, sesso, lingua e opinione politica. Il testo del documento

Il capo gabinetto del ministero per la Famiglia e le disabilità, Cristiano Ceresani, ospite nella trasmissione Uno Mattina, e autore del libro 'Kerygma, Il Vangelo degli ultimi giorni', illustra le teorie sul riscaldamento globale e sui mutamenti climatici. "È colpa dell'uomo se abbiamo calpestato il pianeta, ma nel cuore dell'uomo agiscono forze trascendenti. A Satana resta poco tempo per prendere di mira il creato".

https://video.repubblica.it/cronaca/cambiamento-climatico-la-teoria-di-ceresani-e-colpa-di-satana/321926/322551?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1

Istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità è nata per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

UN RISCHIO lontano, un'ipotesi remota, una malattia che non potrà toccarci. Così la maggior parte delle persone pensa all'Aids. Niente di più sbagliato o di lontano dalla realtà. L'infezione da Hiv riguarda tutti, nessuno escluso.