Anche la Federazione dei lavoratori della conoscenza Cgil aderisce all'iniziativa di Anpi, Arci, Libera e Legambiente e sabato 7 luglio si vestirà di rosso per gridare forte l'indignazione contro "l'emorragia di umanità" che, da anni, colora di sangue il mar Mediterraneo.