La Giornata universale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza arriva oggi alla sua 66° edizione, da quel 20 novembre 1954, quando presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di New York è stata sottoscritta la Dichiarazione dei Diritti del Bambino. L’obiettivo principale della Giornata mondiale dei bambini è di porre l’attenzione sulla condizione e le specificità dell’età infantile e giovanile, dopo che la ratifica internazionale della Convenzione sui diritti del Fanciullo del 1989 ha concentrato lo sguardo anche sulle problematiche dell’adolescenza, oltre che dell’infanzia.

 

Promosso da INDIRE

Chi è il lettore ideale di Favole al telefono? È davvero il bambino, oppure per capire queste storie serve la mediazione adulta? È solo un libro di favole o si tratta di un’opera più complessa di quanto il titolo voglia far credere?