USR Lazio ha fornito indicazioni operative per la progettazione e l’attuazione dei percorsi di Scuola in Ospedale e Istruzione Domiciliare per alunni temporaneamente malati.

 

E' bene ricorda che:

La Scuola in Ospedale è un servizio pubblico, offerto a tutti quegli alunni che, a causa dello stato patologico in cui versano, sono temporaneamente costretti a sospendere la frequenza delle lezioni presso la scuola di appartenenza.

Il servizio di Istruzione Domiciliare interessa e coinvolge le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado del territorio nazionale (con esclusione della scuola dell’infanzia) e si propone di garantire il diritto all’apprendimento nonché la continuità didattico educativa degli alunni colpiti da gravi patologie o impediti a frequentare la scuola per un periodo di almeno 30 giorni, anche non continuativi, durante l’anno scolastico.
L’attivazione del servizio di istruzione domiciliare può avvenire solo in presenza di alcune gravi patologie, quali ad esempio quelle onco-ematologiche, quelle traumatiche o croniche invalidanti, o tutte quelle patologie che richiedono terapie prolungate, oltre al periodo di ospedalizzazione, tali da impedire una normale routine scolastica e di relazione.
La patologia ed il periodo di impedimento alla frequenza scolastica dovranno essere oggetto di idonea certificazione sanitaria, rilasciata dalla struttura ospedaliera in cui l’alunno è stato ricoverato.

Indicazioni operative per la progettazzione dei percorsi di Scuola in ospedale e istruzione domililiare 27-09-2019.zip