Non è un caso raro che i vincitori del concorso per Dirigenti Scolastici decidano o debbano tornare ai ruoli di provenienza, cosa prevede la norma ?

 In caso di mancato superamento della prova, il dirigente può rientrare, a domanda, nell’Amministrazione del comparto di provenienza e viene collocato nel comparto, nella posizione economica e nel profilo professionale rivestito in precedenza.

La disciplina dell’art. 132 del T.U. n. 3/1957 richiamata all’art. 146, comma 1, lett. g) punto 10) del CCNL comparto Scuola del 29/11/2007 si applica anche nell’ipotesi in cui il dirigente scolastico chieda la riammissione in servizio nel ruolo di provenienza.

Il rientro nella sede (istituto) di precedente titolarità e non solo nel ruolo dipende ovviamente dal momento della rinuncia.

In caso di rinuncia all’incarico di dirigente scolastico prima della mobilità scuola per l’anno 2020, il rientro nella scuola è possibile perché il posto per l'anno scolastico 2019/20 è utilizzabile sono per lo operazioni annuali.