In base all'art. 2 del DM 850 del 27/10/15, sono tenuti al periodo di formazione e di prova:

a) i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito e che aspirino alla conferma nel ruolo;


b) i docenti per i quali sia stata richiesta la proroga del periodo di formazione e di prova in quanto non abbiano completato lo stesso negli anni precedenti, per mancato raggiungimento dei 180 gg. di servizio (di cui almeno 120 per attività didattiche): è possibile, infatti, che il docente, anche per più anni scolastici, si assenti a causa della fruizione di aspettative per motivi di famiglia, di studio (dottorati di ricerca o altro), malattia, congedi per maternità, tali da non permettere per ogni anno scolastico di riferimento lo svolgimento del periodo inscindibile di prova e formazione. In tal caso l’anno di formazione e di prova viene differito con motivato provvedimento del Dirigente Scolastico all’anno scolastico successivo;


c) i docenti che abbiano ottenuto una valutazione negativa del primo anno di formazione e di prova; in tal caso i docenti in questione effettueranno un secondo periodo di formazione e di prova, non rinnovabile, da effettuare secondo quanto disposto dall’art. 14 del DM 850/2015 e quanto precisato nel paragrafo d) della citata nota MIUR 35085/2018;


d) i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo.

Non sono tenuti invece a svolgere l’anno di formazione e di prova:


a) i docenti che hanno ottenuto il passaggio di cattedra;


b) i docenti che all’interno del medesimo grado di istruzione abbiano svolto e superato l’anno di formazione e di prova su posto di sostegno e siano poi passati su posto comune;


c) i docenti che abbiano ottenuto un secondo passaggio di ruolo ritornando a classe di concorso iniziale o affine e per la quale abbiano già svolto e superato il periodo di formazione e di prova.


d) i docenti che, già immessi in ruolo con riserva e, svolto l’anno di formazione e di prova, abbiano rinunciato per essere reimmessi nello stesso ruolo ad altro titolo;

Il superamento del periodo di formazione e prova è subordinato allo svolgimento del servizio effettivamente prestato per almeno centottanta giorni nel corso dell'anno scolastico, di cui almeno centoventi per le attività didattiche.