All'A.T. di Latina continuano a pervenire quesiti telefonici riguardo alla valutazione di titoli e servizi utili ai fini dell’inserimento nelle graduatorie di istituto di terza fascia ATA. A tal proposito l'A.T. ha ritrasmesso la seguente nota mail già trasmessa a tutte le autorità scolastiche in data 06/12/2017 raccomandando la massima attenzione al riguardo, tenuto conto delle innumerevoli situazioni di mancata convalida dei titoli stessi e conseguenti revoche di incarichi:

 (0missis)  Inoltre, a seguito di segnalazioni e/o quesiti pervenuti per le vie brevi, si ritiene opportuno rammentare alle SS.LL., per una corretta ed uniforme valutazione delle domande, con eventuale correzione delle stesse da parte delle SS.LL. medesime anche prima della pubblicazione delle graduatorie provvisorie, che non sono valutabili nelle procedure di reclutamento del personale ATA:

  1. Servizi resi in qualità di CO.CO.CO. (contratto di Collaborazione Coordinata e Continuativa);
  2. Servizi resi un qualità di CO.CO.PRO.(Contratto di Collaborazione per Programma);
  3. Tirocini;
  4. Stage;
  5. Lavori Interinali;
  6. Consulenze;
  7. L.S.U. (Lavori Socialmente Utili);
  8. L.P.U. (Lavori di Pubblica Utilità);
  9. Prestazioni per cooperative (anche se a servizio di pubbliche amministrazioni);
  10. Servizi alle dipendenze di aziende a partecipazione comunale, provinciale e/o regionale;
  11. Servizio di vigile del fuoco volontario (non avente rapporto di impiego con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco) ;
  12. Servizio di operatore socio-assistenziale nell’ambito di progetti sociali posti in essere dagli  Enti Locali.

Tutti i predetti servizi non sono valutabili in quanto non resi con rapporto di impiego diretto con lo Stato o con gli Enti Locali.

Non sono, altresì, valutabili, in quanto non prestati con rapporto di impiego diretto con lo Stato o con gli Enti Locali:

  1. I dottorati di ricerca (o assegni di ricerca), poiché assimilabili a contratti di collaborazione continuativa e  non servizi alle dirette dipendenze della P.A.;
  2. I servizi resi in qualità di scrutatore/presidente di seggio, in quanto svolti in qualità di prestatori d’opera;
  3. Progetti/PON con Enti Pubblici, Scuole, Stato, perché svolti in qualità di prestatori d’opera;
  4. Master, corsi di formazione post laurea, abilitazioni all’esercizio delle varie professioni, praticanti, corsi di lingua di qualsiasi genere e qualsiasi lavoro svolto nel privato sia come dipendente che come autonomo/professionista;
  5. Servizi in qualità di consigliere/assessore comunale, provinciale, regionale (in quanto corrisposta un’indennità per l’incarico svolto non legato da rapporto di impiego.

Si confida nella consueta fattiva collaborazione.