Da oggi è in vigore il DL 8 giugno 21 n. 79 (a seguito della pubblicazione in gazzetta ufficiale) che consente l'attuazione delle misure relative all'assegno temporaneo per figli minori.

I requisiti di accesso a tale beneficio sono:

a) con riferimento ai requisiti di accesso, cittadinanza,residenza e soggiorno, il richiedente l'assegno deve cumulativamente:

1) essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell'Unione europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all'Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;

2) essere soggetto al pagamento dell'imposta sul reddito inItalia;

3) essere domiciliato e residente in Italia e avere i figli acarico sino al compimento del diciottesimo anno d'eta';

4) essere residente in Italia da almeno due anni, anche noncontinuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro atempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale;

b) con riferimento alla condizione economica, il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso di un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) in corso di validita'.

La domanda deve essere presentata in modalita' telematica all'INPS ovvero presso gli istituti di patronato si consiglia, quindi, di chiedere la consulenza del patronata INCA delle nostre province.

pdf Decreto legge 8 giugno 21 n 79 Misure urgenti per assegno temporaneo per i figli minorenni (81 KB)