Molte scuole sono prive del DSGA o perchè assente o perchè non vi sono proprio più DSGA ed allora cosa si può fare ?

Cerchiamo di dare una risposta attraverso un contributo tratto da una scheda predisposta dalla FLC:

 SOSTITUZIONI TEMPORANEE
“Ccnl 2007 Art. 56 comma 4. Il direttore dei servizi generali ed amministrativi è sostituito, nei casi di assenza, dal coordinatore amministrativo che, a sua volta, è sostituito secondo le vigenti disposizioni in materia di supplenze. Fino alla concreta e completa attivazione del profilo del coordinatore amministrativo, il DSGA è sostituito dall’assistente amministrativo con incarico conferito ai sensi dell’art. 47. “

“Sequenza contrattuale sottoscritta il 25/7/2008 per il personale ATA - ART. 2 – Rivalutazione del valore economico delle posizioni economiche e assegnazioni di nuove posizioni economiche nell’area B - Comma 4. …….. Il titolare della posizione è tenuto alla sostituzione del DSGA per l’area amministrativa ……….”
Quindi l’incarico di sostituzione deve essere attribuito all’Assistente Amministrativo titolare di 2^ posizione economica se si tratta di sostituzione temporanea (su posto disponibile).

SOSTITUZIONI ANNUALI
“Ccnl 2007 Art. 56 comma 5. In caso di assenza del DGSA dall’inizio dell’anno scolastico, su posto vacante e disponibile, il relativo incarico a tempo determinato verrà conferito sulla base delle graduatorie permanenti. “

Ipotesi di CCNI 12 giugno 2019 - Art. 14 - Direttore dei servizi generali e amministrativi -posti disponibili e/o vacanti – copertura
1. I posti del profilo professionale di direttore dei servizi generali e amministrativi non assegnati a mezzo di contratti di lavoro a tempo determinato fino al termine dell’anno scolastico, a causa dell’esaurimento della graduatoria permanente ……………, sono ricoperti dagli assistenti amministrativi titolari e/o in servizio nella medesima istituzione scolastica, beneficiari della seconda posizione economica ……………...

2. In assenza di personale di cui al comma 1 il dirigente scolastico provvede mediante incarico da conferire ………(a) personale in servizio nell’istituzione scolastica che si renda disponibile, ivi compresi gli assistenti amministrativi beneficiari della prima posizione economica ……

….omissis…

4. Gli Uffici Scolastici Regionali …… predispongono appositi elenchi del personale aspirante alle utilizzazioni …. sulla base di criteri che devono essere finalizzati sia alla valorizzazione delle esperienze acquisite, a qualsiasi titolo, nel profilo di direttore dei servizi generali e amministrativi sia dei titoli culturali. Devono, altresì, essere finalizzati a favorire l’impiego degli assistenti amministrativi titolari delle posizioni economiche.

5. L’Ufficio scolastico regionale predispone i conseguenti provvedimenti nei confronti del personale disponibile, con esclusione di quello che abbia rifiutato, nella propria scuola, analogo incarico ai sensi dei commi 1 e 2.
6. Ai soli fini della scelta della sede e nel limite degli aventi diritto all’incarico, le utilizzazioni …… sono disposte con priorità a favore del personale che chieda la conferma nell’istituzione scolastica nella quale, nell’anno precedente, abbia svolto analogo servizio.

Conclusioni
Le condizioni sulla sostituzione annuale (su posti vacanti e disponibili) vengono disciplinate a livello regionale tramite il contratto integrativo sulle utilizzazioni, che recepisce quelle stabilite nel contratto integrativo nazionale (CCNI).
Nell’ordine:

a) Il dirigente scolastico procede all’assegnazione dell’incarico di sostituzione su posti vacanti e disponibili di Dsga prioritariamente agli assistenti amministrativi con 2^ posizione economica della stessa istituzione scolastica. N.B. non sussiste uno specifico obbligo di sostituzione, in capo alla 2^ posizione economica, su posto vacante per l’intero anno scolastico (nota Miur n. 9067 dell’8 ottobre 2010);

b) L’incarico può essere conferito in subordine all’Assistente Amministrativo titolare di 1^ posizione economica, della stessa istituzione scolastica, che ne fa richiesta;

c) In assenza di posizioni economiche, la sostituzione va assegnata all’aspirante, della stessa istituzione scolastica, che è disponibile ad assumere l’incarico specifico in base all’art. 47 del CCNL 2007. Qualora ci fossero più aspiranti, titolari di posizione economica oppure solo aspiranti senza posizione economica, si assegna l’incarico in base ai criteri stabiliti dalla contrattazione d’Istituto che possono essere i seguenti: l’esperienza di sostituzione nella stessa scuola o su altre scuole e il titolo specifico previsto dal profilo.

d) In assenza di assegnazione di incarico interno all’istituzione scolastica si passa all’assegnazione tramite elenchi predisposti dall’Ufficio scolastico regionale. Ai soli fini della scelta della sede e nel limite degli aventi diritto all’incarico, le utilizzazioni sono disposte con priorità a favore del personale che chieda la conferma nell’istituzione scolastica nella quale abbia svolto analogo servizio nell’anno precedente;

e) Esauriti gli elenchi predisposti dall’Ufficio scolastico regionale si procede con interpelli interprovinciali;

f) conclusa la procedura di interpello interprovinciale gli ambiti territoriali (AT) possono procedere ad interpello di assistenti amministrativi, titolari nelle istituzioni scolastiche di tutte le regioni della Repubblica, al fine di acquisire la disponibilità a ricoprire l’incarico di D.S.G.A per i posti ancora disponibili;

g) solo una volta conclusa la procedura di interpello nazionale da parte degli ambiti territoriali (AT), le scuole in cui risulta ancora il posto scoperto di DSGA possono procedere a loro volta ad interpelli.
N.B. in via del tutto eccezionale in presenza di migliaia di posti disponibili e vacanti ed in assenza di concorso nazionale per DSGA, in alcune situazioni limite (vedi alcune scuole della provincia di Bergamo a.s. 2018-2019 senza DSGA fino a Dicembre 2018) le scuole, dopo aver concluso la procedura di interpello di cui alla lettera g), sono state autorizzate ad assumere direttamente un supplente, in deroga alle norme esistenti.