Presentiamo le prime indicazioni utili per l’accesso al concorso della scuola secondaria, come definito dalla Legge di Bilancio 2019.
Vediamo le caratteristiche del nuovo sistema:

 

Tempistica
Non vi è un termine preciso definito per legge, ma è credibile che il concorso venga bandito entro la prima metà del 2019.

Tipologie di posti per i quali si può concorrere
 posti corrispondenti alle classi di concorso
 posti corrispondenti alle classi di concorso dei profili di ITP
 posti di sostegno

Articolazione del concorso e modalità di partecipazione
Il concorso verrà bandito nelle regioni in cui vi è disponibilità di posti.Ogni candidato sceglie una regione nella quale effettuare il concorso, e può accedere ad una sola classe di concorso per la secondaria di primo grado e ad una sola per la secondaria di II grado. Si può concorrere anche per i posti di sostegno, se si possiedono i requisiti.

Requisiti di accesso per le classi di concorso e i posti di Insegnante tecnico pratico (ITP)
 abilitazione all’insegnamento, anche se riferita a un ordine di scuola diverso o altra classe di concorso. Non è necessario il requisito dei 24 CFU
 titolo di studio (ed eventuali esami/crediti) previsto dal nuovo regolamento delle classi di concorso + 24 crediti (CFU/CFA) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche
 In prima applicazione è possibile partecipare con il titolo di studio (ed eventuali esami/crediti) previsto dal nuovo regolamento delle classi di concorso + 3 anni di servizio nelle ultime 8 annualità. Non sono richiesti i 24 CFU. Si può concorrere in una delle classi di concorso in cui si è prestato servizio per almeno 1 anno
 per i posti di ITP basta il diploma che costituisce titolo di accesso sulla base della normativa vigente, fino al 2024/25 non è richiesto il possesso dei 24 CFU

Requisiti di accesso per i posti di sostegno
 abilitazione all’insegnamento + specializzazione per le attività di sostegno didattico
 titolo di studio (ed eventuali esami/crediti) previsto dal nuovo regolamento delle classi di concorso  + 24 CFU/CFA + specializzazione per le attività di sostegno didattico
 titolo di studio (ed eventuali esami/crediti) previsto dal nuovo regolamento delle classi di concorso  + 3 anni di servizio nelle ultime 8 annualità + specializzazione per le attività di sostegno didattico
 diploma che dia accesso ai profili di ITP, come definiti dal nuovo regolamento delle classi di concorso  + specializzazione per le attività di sostegno didattico

Prove di esame per i posti comuni
1. prova scritta nazionale nelle discipline relative alla classe di concorso
2. prova scritta nazionale che verte sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecniche didattiche
3. colloquio orale

Prove di esame per i posti di sostegno
1. prova scritta a carattere nazionale
2. prova orale

I Vincitori di concorso
Scelgono la provincia e successivamente la scuola in cui effettuare il percorso annuale di formazione iniziale e prova. Se hanno superato il concorso sia per la classe di concorso che per il posto di sostegno devono optare per uno dei due.

Blocco quinquennale
Il docente che supera positivamente l’anno di formazione e prova è confermato in ruolo ed è tenuto a rimanere nella medesima scuola per altri 4 anni

Valore abilitante del concorso
Risultano abilitati all’insegnamento coloro che conseguono una valutazione pari ad almeno 7/10 in ogni prova